Accademia degli Euteleti Accademia degli Euteleti

L'Accademia tra passato e presente

E' la più antica istituzione scientifico-culturale sanminiatese, fondata nella prima metà del XVII secolo con il nome di Accademia degli Affidati da un'iniziativa del vescovo Alessandro Strozzi. L'istituzione che riuniva gli intellettuali della città, esisteva probabilmente già prima di questa data: potremmo ipotizzare l'esistenza di un sodalizio culturale, già attivo al tempo dell'archiatra pontificio Michele Mercati: l'ipotesi sembra trovare conferma nello stemma accademico, conservato nel museo diocesano, databile proprio al XVI secolo.

accademia euteleti

L'Accademia, riformata nuovamente nel 1748 per opera di alcuni membri della famiglia Buonaparte con il nome di Accademia dei Rinati, assunse l'attuale nome di Euteleti (ovvero gli uomini di buona volontà che perseguono fino alla fine) con lo stemma di un cavallo che corre vittorioso alla meta nel 1822 grazie all'iniziativa di due illustri personaggi sanminiatesi: Torello Pierazzi, futuro vescovo della Diocesi di San Miniato e il poeta Pietro Bagnoli. Ebbe come scopo principale la diffusione e lo sviluppo non solo del patrimonio letterario, ma soprattutto del sapere scientifico e degli studi legati allo sviluppo dell'agricoltura. Nei primi anni di vita contribuì alla diffusione della cultura toscana oltre i confini nazionali; la sua ricca Biblioteca e il suo Archivio ne conservano oggi memoria. Nel 1834 si fece promotrice di una "Società Tipografica" e dell'istituzione di una scuola infantile, secondo quanto riportato negli "Atti" della società. L'attività dell'Accademia fu interrotta con l'inizio delle Guerre di Indipendenza. Ente morale nel 1938, dedica parte della sua attività all'organizzazione di mostre e convegni di interesse scientifico.

Dal 1984 l'Accademia risiede nei locali di Palazzo Migliorati, residenza dei marchesi Migliorati, costruito nel secolo XIV e ristrutturato con l'attuale facciata all'inizio del Seicento. Un Museo specializzato documenta la storia della prestigiosa Accademia. Di notevole interesse storico la Maschera Funeraria di Napoleone Bonaparte, la cui riproduzione fu affidata al medico corso Antommarchi e al medico inglese Francis Burton.

Ancora oggi l'Accademia è un punto di riferimento per la vita culturale della città, dedicando parte delle proprie risorse all'organizzazione di mostre e convegni di carattere scientifico. Infatti essa cura annualmente la pubblicazione del "Bollettino" di storia, lettere, scienza ed arti.

accademia   accademia